Installiamo minix3 (utilizzando virtualbox)

Minix3 è un sistema operativo di tipo unix. Scritto dal famosissimo Andrew S. Tanenbaum. Si tratta del sistema operativo utilizzato da Linus Torvalds, che gli dette l'”ispirazione” per iniziare a scrivere Linux.

Minix3 e’ un sistema operativo nato con scopi didattici, infatti e’ il sistema spiegato nel famoso Libro “Operating System Design And Implementation”. Fino a pochi anni fa aveva una licenza semiproprietaria, anche se i sorgenti erano ovviamente disponibili (visto lo scopo), non vi si poteva fare molto se non studiarlo. Qualche anno fa invece fu deciso di rilasciarlo sotto una licenza di tipo BSD, permettendo cosi anche alla comunità di avvicinarsi  e contribuire allo sviluppo. E fu cosi che nacque la versione 3 di minix

Le differenze con Linux sono molte, infatti per esempio Linux ha un kernel monolitico/modulare mentre minix e’ microkernel. Storico e’ il dibattito che nacque in comp.os.minix nel 1992 fra linus e tanenbawn dal titolo “Linux is obsolete”.

Bene dopo questo piccolo preambolo sulla storia di minix (se avete interesse a conoscerlo piu a fondo vi conviene visitare www.minix3.org), oggi vedremo come installare minix su una macchina virtuale di VirtualBox.

Scarichiamo la iso dal sito: http://www.minix3.org/download/

La versione che ho scelto e’ la Current Release.

Ovviamente la primissima cosa da fare è la creazione di una nuova Macchian Virtuale. I parametri per la macchina virtuale sono:

  • Almeno 2 gb di spazio per stare comodi (quindi dobbiamo creare un hard disk, possiamo dargli un Dynamically expand Storage)
  • 256 Mb di ram
  • E come operating System e Version mettiamo Other per entrambe le voci.

A questo punto decomprimiamo la iso appena scaricata e carichiamola nella macchina virtuale  come cdrom. Assicuriamoci prima di far partire la macchina virtuale che in fase di boot il caricamento da CD-Rom avvenga prima del disco rigido.  Come in figura:

A questo punto lanciamo la macchina virutale. Alcune volte potreste incappare in un problema al boot che impedisce al sistema di avviarsi con un messaggio di errore simile a quello in screenshot:

Se questo si verifica, allora lanciate Vbox con il seguente comando:

VBoxSDL --startvm minixmachinename --norawr0 --norawr3

Dove per minixmachnename e’ inteso il nome che voi avete dato alla macchina virtuale. A questo punto vi si presenta il bootloader. Scegliete l’opzione 1 (dovrebbe essere l’unica).

Se non ci sono problemi vi si presenterà dopo pochi secondi la schermata di login. Inserite come utente “root”, non vi verrà richiesta alcuna password, dopo di che date il comando setup.

Inizia cosi il processo di installazione…

Premiamo tranquillamente invio! La prima richiesta e’ il tipo di tastiera come potete vedere dalla figura seguente:

Quindi scegliete il layout della vostra tastiera (molto probabilmente italian? (dovete inserirlo per intero). Il prossimo step e’ il numero 3 (nel mio caso lo step 2 lo ha saltato) e vi richiede il tipo di installazione da effettuare, in questo caso facciamo scegliere a lui la step-by-step semplicemente premendo enter.

L’installer cercherà di scegliere ora il disco rigido, se lo avete creato precedentemente e associato alla vostra macchina virtuale lo dovreste vedere. E dovreste trovarvi di fronte a una schermata simile alla seguente:

Anche in questo caso possiam lasciare la scelta di default. Una cosa interessante da notare e’  come viene chiamato il disco, che e’ in maniera diffierente dallo stile di linux.  In questo caso con c0d0 minix indica l’intero disco, ed eventualmente le partizioni verrebbero indicate con c0d0pX dove X e’ il numero di partizione (ma questo lo vedremo forse un altra volta 😀 ) Ci viene richiesto ora di scegliere la regione del disco nel quale installare minix, se il disco e’ stato creato insieme alla vm e qundi e’ vuoto, dovrebbe rilevarvi una sola regione con la stessa dimensione del disco.

Lasciamo la scelta di default anche in questo caso e diamo invio.

Il prossimo step e’ un semplice riepilogo, dove verrà richiesta la conferma di tutto quello che abbiamo inserito fino adesso, diamo un bel “yes”  e premiamo invio. Lo step 5 ci chiede la dimensione della home folder, considerando che minix si prende per lui circa 200mb scegliete voi la dimensione che preferite. Io ho messo 600mb.

L’ultimo step prima dell’installazione richiede la dimensione dei blocchi di memoria, lasciamo la scelta di default a 4k (4096 bytes). Inizierà ora il processo di installazione.

Al termine del quale avremo la richiesta della scheda di rete:

La scelta di default visto che stiamo installando in VirtualBox sembra la migliore no? 🙂 Quindi diamo nuovamente invio.

Beh per la scelta di assegnazione dell’ip questo non posso aiutarvi, Ovvero dipende da come avete configurata la rete. Nel mio caso ho scelto “Automatically using dhcp”. Infine eccoci alla schermata che ci dice che l’installazione e’ terminata:

Diamo il comando:

  shutdown

E alla cli che ci apparira (cd > ) diamo il comando:

boot d0p0

Che sta a significare: “Carica dal disco 0 partizione 0” dove abbiamo precedente installato il nostro sistema (ovviamente se avete fatto scelte differenti sul disco rigido, il comando potrebbe leggermente variare nella parte dXpY).

E finalmente eccoci al login screen:

Come utente inseriamo root (non viene richiesta alcuna password) e ora siamo ufficialmente dentro minix. Come prima cosa ricordatevi di settare una password utilizzando il comando “passwd”.

E con questo l’installazione si e’ conclusa. Buon divertimento nel vostro minix.

Probabilmente questo non sarà l’unico articolo dedicato a Minix, se trovero il tempo faro un secondo articolo dove potrei spiegare l’utilizzo di packman (il loro package manager) e spiegare un po meglio la nomenclatura dei dischi, e come installare e utilizzare X.

2 thoughts on “Installiamo minix3 (utilizzando virtualbox)”

  1. Grazie. Mi è stato molto utile però ti allego questo comando.
    PER CHI AVESSE RICEVUTO DURANTE LA VIRTUALIZZAZIONE DELLA VM , DIRETTAMENTE DA VIRTUALBOX, L'ERRORE.
    "system has panicked" spostatevi con il cmd di win o la shell di linux nella cartella d'installazione della VirtualBox e lanciate questo comando.
    """al posto delle xxxxx indicate il nome della VM the voi creata""".

    vboxsdl –startvm xxxxxx –norawr0 –norawr3.

Leave a Reply to Italialinux Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.