Android Lezione 7 – Usiamo un telefonino per il nostro debug (Linux)

Bene in questa lezione spieghero’ come rendere il nostro cellulare un dispositivo debug per android.

Questa operazione ci torna molto utile, in quanto l’emulatore seppur completo non ci permette di testare tutto l’hardware di cui e’ corredato un telefonino (pensiamo ad esempio al multitouch, o ai led frontali di alcuni telefonini). Tutte queste cose insieme a molte altre l’emulatore non ci permette di testarle.

Prima di tutto dobbiamo abilitare il nostro telefonino alla modalita’ debug. Per fare questo apriamo il menu impostazioni del nostro telefonino:

Da qui selezioniamo la voce applications (Applicazioni per la versione italiana), che ci portera’ nel seguente menu:

Entriamo nella voce development (se avete il sistema operativo in italiano si chiama Sviluppo):

E assicuriamoci che la voce:

  • USB Debugging  (Debug USB in italiano) sia selezionata.

Con questi semplici passi possiamo utilizzare il nostro telefonino come dispositivo di debug (potendo lanciare le applicazioni da eclipse anche in modalita’ debug).

Ma per farlo andare su linux e’ richiesto un ulteriore passo (per la precisione per consentire agli utenti normali di accedere al device), dobbiamo creare una regola udev che aggiorna i permessi per del device che si crea al momento del collegamento del telefonino al computer. Prima di scrivere la regola dobbiamo identificare l’idVendor del nostro device, per farlo vi suggerisco di visitare questo link:

http://developer.android.com/guide/developing/device.html#VendorIds

che contiene tutti i vendor id di tutti i devices android, identifichiamo quello relativo al nostro telefonino, ( il mio che e’ un samsung ha idVendor 04e8) e scriviamo la seguente regola udev:

SUBSYSTEM=="usb", ATTR{idVendor}=="04e8", MODE="0666", GROUP="plugdev"

salvandola in /etc/udev/rusles.d/51-androi.rules (mi raccomando sostituide il valore in idVendro con quello del vostro telefonino)  e aggiungiamo gli utenti che vogliamo far accedere al device nel gruppo plugdev con il comando:

gpasswd -a nomeutente plugdev

Se il gruppo non dovesse esistere possiamo crearlo con il comando:

groupadd nomegruppo

Ora se l’utente che deve utilizzare il device e’ loggato, deve effettuare logout e di nuovo login per rendere effettiva l’aggiunta al gruppo plugdev.

Ora se avviamo eclipse e proviamo a lanciare la nostra applicazione possiamo vedere che spunta il nostro device fra la lista dei device disponibili, in figura potete vedere il launcher android che ha rilevato il mio telefonino:

Se ora lo selezioniamo e diamo ok, l’applicazioen verra’ eseguita direttamente sul telefonino.

One thought on “Android Lezione 7 – Usiamo un telefonino per il nostro debug (Linux)”

  1. Un enorme grazie per questa guida, specialmente perche’ comprende il passaggio riservato su terminali linux per abilitare l’utente normale ad accedere al device.
    Utilissimo testare le applicazioni direttamente sullo smartphone anche perche’ l’emulatore e’ pesante e mi faceva bollire il pc

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.