Kontalk – L’Anti-Whatsapp open source :)

In questi ultimi tempi, molti di voi si saranno accorti di whatsapp che sta diventando a pagamento.

O meglio il servizio di messaggistica sta diventando a pagamento. E molta gente ha storto il naso di fronte a questo cambio di rotta. E quindi è caccia alle alternative. Ve ne sono molte, da Tango a Viber, ma tutte diciamo con la clausola di esser software closed-source. E quindi un giorno potranno fare scelte come quelle di whatsapp e diventare anche loro a pagamento (molto improbabile, ma possibile). Ed è quasi in sordina che nasce il progetto Kontalk, un software di messaggistica istantanea completamente open-source. Nelle ultime settimane ha visto una crescita di popolarità praticamente verticale passando da un centinaio scarso di utenti, a quasi mille (io ne sono un utente storico :P. potrei dire che l’ho visto nascere 🙂 ) . Quindi eccomi qui a presentarvi questo software.

 

Si tratta di una rete di messaggistica istantanea gestita dalla comunità.

Una delle sue caratteristiche principali è di essere, come gia detto sopra, open source;  la rete di server viene gestita direttamente dalla comunità – quindi niente piu’ dipendenza da enti singoli e mega-aziende con mega-server e quant’altro –
L’idea che segue é piu’ o meno quella di IRC, ma il protocollo su cui si basano è XMPP che è  incentrato principalmente alla  telefonia mobile.

Il client attualmente supporta l’invio di messaggi di testo, immagini e contatti (vCard).  Allo stato attuale il protocollo e’ proprietario (il
sorgente del server è comunque disponibile), ma stanno passando a XMPP anche per supportare l’interconnessione con altri provider (es. GTalk) e un
protocollo standard facilmente estensibile.
Ad oggi il client e’ solo Android, disponibile su Play Store per Android 2.2 o superiore.

Cosi’ come per altri sistemi analoghi, Kontalk leggera’ la rubrica per cercare altri utenti registrati con i quali poter conversare. I numeri di telefono sono convertiti in hash SHA-1, in tal modo non circolano mai numeri di telefono nei server e nei client, ad eccezione della prima registrazione (viene usato solo per mandare l’SMS di
conferma, poi scartato permanentemente). I messaggi sono cifrati in modo simmetrico con il numero di telefono del destinatario (essendo i numeri di telefono cifrati
irreversibilmente, e’ impossibile quindi risalire alla chiave di cifratura dei messaggi).

I costi per l’unico server per ora sono gestiti dal team di sviluppo del software, ma richiede fondi, per cui se volete donare sul sito

http://www.kontalk.net/

trovate le varie modalita’.

Che dire: il progetto è molto promettente, e vale la pena almeno di provarlo!

update: Il progetto è disponibile anche sul market F-Droid

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.